Pranzo per i poveri

Il 26 dicembre 2015 i detenuti con la collaborazione della Comunità di Sant’Egidio e dei parrocchiani di San Francesco d’Assisi, hanno preparato un pranzo per i poveri, e vi hanno preso parte con le loro famiglie.

 

LETTERA  AL PAPA

Il cammino spirituale compiuto dai detenuti li ha portati a inviare l’ 1 maggio 2015 una lettera a Papa Francesco. In essa hanno raccontato brevemente le loro storie, hanno riferito del percorso di riabilitazione e delle esperienze nuove fatte grazie al progetto, in vista di un reinserimento finale nella società. Hanno chiesto infine al Santo Padre di essere ricevuti in udienza privata, convinti che la Sua presenza li avrebbe fatti sentire più vicini al Signore e alla Sua Misericordia, illuminandoli con la Sua parola e beneficiando della Sua personale benedizione.

 

Sua Santità, come padre affettuoso e sollecito, il 18 maggio successivo si è degnata di rispondere ai detenuti, ha accolto il loro desiderio di essere benedetti e li ha incoraggiati per il futuro a proseguire nel percorso di cambiamento con il sostegno della Fede e della Speranza nel Signore che è Misericordioso e sempre pronto a perdonare tutti.